Rita Bichi

Rita Bichi

Ideatrice e organizzatrice con Daniele Nigris delle Giornate non-standard e Direttrice della Scuola, è professore ordinario presso l’Università cattolica del Sacro Cuore. Ha insegnato in corsi Ph.D. in Italia e all'estero. È coordinatrice della Sezione di Metodologia della ricerca sociale e presidente della Consulta per la ricerca scientifica dell'AIS; è membro del consiglio scientifico del gruppo Scienze sociali della IFCU (International Federation of Catholic Universities). Il suo lavoro di ricerca si concentra sui temi dell’esclusione sociale, della mobilità, dei giovani, della religione.
Daniele Nigris

Daniele Nigris

Ideatore e organizzatore con Rita Bichi delle Giornate non-standard, è professore associato di Epistemologia sociale e Metodologia di analisi sociale all'Università di Padova. Mago e attore nella vita privata, tiene da anni Laboratori di Tecniche teatrali per la comunicazione efficace nell'aula universitaria per colleghi e studenti di dottorato. I suoi interessi di ricerca principali sono i fondamenti delle credenze e delle decisioni collettive, e le basi epistemologiche della ricerca sociale. Ha fatto per anni ricerca narrativa nel campo delle malattie croniche.
Cristina Pasqualini

Cristina Pasqualini

È ricercatrice in Sociologia generale presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna Metodi per la ricerca sociale (Tecniche qualitative), Laboratorio di ricerca sociale III (Tecniche dell'intervista) e Sociologia dei fenomeni collettivi. Per le attività di ricerca afferisce al Dipartimento di Sociologia dello stesso Ateneo. Collabora inoltre con l'Osservatorio Giovani dell’Istituto Giuseppe Toniolo e coordina l'Osservatorio sulle Social Street.
Fabio Introini

Fabio Introini

È ricercatore in Sociologia presso il Dipartimento di Sociologia dell’Università Cattolica di Milano, dove insegna Sociologia del Mutamento e Laboratorio di Ricerca Sociale III (Le tecniche della ricerca non-standard). I suoi lavori teorici esplorano, tra epistemologia e teoria sociologica, i rapporti tra società globale e complessità. Nella sua attività di ricerca sul campo si è occupato, in particolare, della fruizione e del consumo dei media, delle giovani generazioni, dello studio dei processi legati alla globalizzazione (europeizzazione e società multiculturale).
Oana Marcu

Oana Marcu

È ricercatrice nell'ambito della metodologia della ricerca sociale, con particolare interesse per il metodo etnografico e la ricerca-azione. Ha lavorato su temi come migrazioni e transnazionalismo, intersezionalità e rom romeni in Italia. Collabora con organizzazioni del terzo settore e istituti di ricerca. Insegna metodologia della ricerca sociale, etnografia e sociologia delle migrazioni.
Michele Marzulli

Michele Marzulli

PhD in Sociologia e Metodologia della ricerca sociale, è professore di Sociologia generale e delle professioni motorio-sportive presso la Facoltà di Scienze della Formazione e Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tra le sue pubblicazioni: Theorising sociology in the digital society (con L. Lombi), Milano, 2017; Salute e mutualità nel welfare lombardo, Milano, 2015; Lost, perduti. Chi sono gli altri? Osservazioni su una comunità minacciata dal fantasma delle sue paure, in “OT / Orbis Tertius. Ricerche sull'immaginario contemporaneo”, Milano, 2008.
Paolo Parra Saiani

Paolo Parra Saiani

È ricercatore confermato in Sociologia e docente di Metodologia della ricerca sociale presso il Dipartimento di Scienze politiche dell'Università di Genova. Principali interessi di ricerca: il collegamento tra ricerca e politica, il finanziamento alla ricerca, la conoscenza fattuale e il concetto di ‘scelta’. Tra le pubblicazioni più recenti: “Le risorse e il controllo. I big data oltre il mito”, in «Sociologia e Ricerca sociale», n. 109, 2016, e “La sociología frente a los nuevos ataques cientificistas”, «Revista Latinoamericana de Metodología de las Ciencias Sociales», vol. 5, n. 1, 2015.
Nicoletta Pavesi

Nicoletta Pavesi

Dopo la laurea in Filosofia, ha conseguito il dottorato in Sociologia e Metodologia della ricerca sociale. E’ ricercatrice di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Scienze Politiche e Sociali dell’Università Cattolica, dove insegna Sociologia applicata. I suoi interessi di ricerca riguardano le politiche e i servizi sociali, le famiglie fragili, i minori stranieri non accompagnati. Ha sviluppato competenze in particolare nel campo della progettazione e valutazione partecipata e dello sviluppo di comunità.
Stefano Tomelleri

Stefano Tomelleri

È professore di Sociologia dei fenomeni collettivi presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Bergamo, dove è Presidente del corso di Laurea Magistrale in Scienze Pedagogiche e vicedirettore del centro di ricerca di Ateneo CYFE- Center for Young and Family Enterprise. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: "Ressentiment. Reflection on Mimetic Desire and Society", Michigan State University Press, 2015.; "Identità e gerarchia", Carocci, 2009 e con Martino Doni, "Giochi sociologici", Raffaello Cortina, 2012; "Sociologie del sacro", Morcelliana, 2009.